martedì 22 settembre 2009

Interludio 11 - Puzzle

Fare puzzle è un po' come vivere.

Mettere pezzo dopo pezzo, istante dopo istante.
Cercando di riprodurre un'immagine che qualcuno, forse noi stessi, ci ha dipinto addosso.
Sperando che nel frattempo qualche tassello non sia andato perso. O magari, chissà, che non fosse già mancante dall'inizio.
Provando qualche volta a cambiare l'ordine delle cose, a incastrare parti che sono anni luce distanti tra di loro.
Rendendosi conto, alla fine, che l'immagine che stiamo osservando, lì al centro di una qualche parete, non ci piace per niente.
Proprio per niente.

8 commenti:

CoB ha detto...

Però puoi sempre cambiare puzzle.

giardigno65 ha detto...

peccato che nei puzzle non avanza niente, peccato ...

Laura S. ha detto...

...Oppure c'è anche quest'opzione:
"Manca un pezzo per finirlo, il problema è che se l'è mangiato il gatto!"
Io lo so.
A me è capitato.
Poi lo abbiamo ritrovato vomitato SOTTO un tappeto. O_o
Noto la depressione nell'aria. Che succede?

sancla ha detto...

Allora non so vivere?
:(

Lindalov ha detto...

stai attento, questa visipone é troppo rigida e non si confà con la realtà portandoti a essere triste, a volte.
Pensa che si, la vita può essere un puzzle, ma non finirai mai di completarlo. Quando pensi di esserci riuscito non solo tutto può essere spazzato via, a dire che niente è per sempre, ma cambia, trasforma, e devi cercare nuovi pezzi del puzzle per quella sfumatura là in alto nuova, appena creatasi...

ti abbraccio!

LL

Lu.Rid ha detto...

bel post... fra le altre cose non è che mi inviteresti a casa tua a mangiare quache muffin??? ( so che te lavranno chiesto in molti, ma ti assicuro che io li mangerei con più gusto di chiunque altro )

NikkoHell ha detto...

in realtà io volevo parlare di puzzole, ma poi mi è uscito così.
non so.

Chica ha detto...

Nikko...non ci freghi....puzzle era..e puzzle è!!;)

Post più popolari