mercoledì 6 maggio 2009

Riflexio 9 - Mortacci de me

Guardo Rai3. La febbre suina ha ammazzato due persone in America, a quanto dicono. Ma mi chiedo, la normale influenza non trucida molte più persone di solito? Boh, mi sfugge qualcosa. Secondo me fra un po' fanno uscire un vaccino, dalla vaga utilità, e giù ricchi soldi per le case farmaceutiche. Ma si sa che sono uno che pensa sempre male.

Comunque la riflessione non era su sta cosa qua. Nel mezzo delle chiacchiere trasmissive, infatti, scatta il momento canzone. E mi rendo conto che nella vita invece dell'ingegnere (scarso) avrei dovuto seguire la vena artistica e continuare a scrivere canzoni. Insomma c'è sto tipo qua, con una bella voce, che canta al pianoforte vociferando che siamo tutti soli (non ho capito se nel senso di sole che sta in cielo oppure nel senso di persone sole) e poi cambia argomento parlando a una lei della quale apprezza le infinite efelidi che sembrano, di nuovo, milioni di soli. Comincio a chiedermi di cosa cazzo stia parlando. E soprattutto come mai tutti gli accenti sono totalmente sballati (non è bello sentirlo pronunciare corrère mentre strepita)?
Quindi ripeto. Mortacci mia.

Mi rivolgo poi a tutti i collegucci cari che mi leggono tramite il "Faccia-Libro". Ma un commentino qui sul blog, come ha fatto Caronte, lo vogliamo lasciare oppure no? Disgraziati!

Buonanotte

11 commenti:

fatacarabina - remedios ha detto...

Eccoci, ma non arrivo mica da faccialibro, se scrivi canzoni almeno falle di lotta :)

splendidi quarantenni ha detto...

E sentiamole queste canzoni

NikkoHell ha detto...

e che te voi sentì...era troppi troppi anni fa...

NikkoHell ha detto...

Fata, thanks per esserti aggiunta tra i sostenitori. Ho notato che cliccando sulla tua foto non hai messo il link a te stessa...
(in realtà anche altri hanno la stessa cosa).
Oddio me so appena alzato e non sono troppo chiaro me sa.

nua ha detto...

non sono colleguccia, ma qualche commentino posso lasciarlo anche io o vengo trucidata?

NikkoHell ha detto...

ma certo che puoi Nua! rischi solo la fustigazione non ti preoccupare
:))

Laura ha detto...

Ma la vena artistica l'assecondi qui!!!

:-D

sid ha detto...

"bowling a columbine" di michael moore è illuminante proprio a proposito del sistema della paura che serve per tenere a bada la gente. tant'è che, se ci fai caso, ne abbiamo uno di nuovo al mese anche noi ormai da anni...

mozzico ha detto...

per curiosità ma che canzone stavi ascoltando? E soprattutto perchè non posti sul blog le canzoni che hai scritto mentre assecondavi la tua vena artistica? sono curiosa di leggerle....by una colleguccia

elena g. ha detto...

ma io mica lo sapevo che tu scrivi canzoni! mannaggia

NikkoHell ha detto...

non scrivo più da almeno un paio di lustri. E Mozzico non mi ricordo mica chi era a cantare quella canzone. Era un tizio che suonava il piano coi capelli lunghi e abbastanza grasso (più di me insomma) e nemmeno troppo giovane (aveva capelli bianchi). La canzone si chiamava probabilmente milioni di soli visto che lo ripeteva una cifra di volte, se non ricordo male.

Post più popolari