venerdì 5 giugno 2009

Femminilmente 3 – Pensierami Parolami Orgasmami

E' evidente la relazione proporzionale tra il numero di lingue che una donzella conosce e la sua incapacità a raggiungere soddisfazione nell'atto sessuale. Detto in parole povere una donna che parla un solo idioma ha molte più probabilità di orgasmare rispetto a una poliglotta.
Vedo dei nasi arricciati ma credetemi è così, non ci sono assolutissimamente dubbi in proposito.

In rete si legge in tutte le salse di climax al femminile. Nonostante tutto, anche da parte dell'universo in rosa, si dà sempre poco peso al potere della parola. Eppure un insieme di sillabe al momento giusto possono fare molto di più di trenta e passa centimetri di cazzo (o almeno lo spero). Spesso e volentieri però l'avere una lingua in comune ci blocca nel momento stesso in cui vorremmo dire qualcosa di erotico al nostro partner. Ci imbarazziamo. Ci pare brutto. Il cervello ci si mette di mezzo e il momento passa.

Riflettiamo poi sul fenomeno canzoni in inglese/canzoni in italiano. A parità di testo quelle anglofone sembrano sempre più “fiche”. Le parole ci appaiono molto meno banali rispetto alle liriche col tricolore. Oltretutto cantare qualcosa in una lingua diversa dalla nostra ci fa arrossire molto di meno.

E allora provate a chiedere al vostro maschietto di parlarvi in una lingua che non è la vostra. Da una parte lui si sentirà molto più rilassato e se ne uscirà con delle porcate memorabili. Dall'altra a voi il tutto provocherà un effetto modello Pesce di nome Wanda. Ne consegue quindi l'importanza da parte della bottana di non capire quello che lo stallone sta blaterando durante la copula. Di qui torniamo al punto di partenza. E all'assunto iniziale.

Donne. Non imparate troppe lingue. Ne ricaverete grosse soddisfazioni.
Per inciso ho una bella voce (spero) e conosco l'italiano (forse) l'inglese lo spagnolo il portoghese il finlandese il turco il giapponese e il greco antico. Inoltre se mi chiamate mi ricaricate. Così tanto per dire si intende.

Sussurramelo.

16 commenti:

Laura ha detto...

...Ma a me piace capire quel che mi si sussurra, anzi è lì il godimento! Com'è 'sto fatto qua allora...?

;-)

NikkoHell ha detto...

L'immaginazione è molto meglio della comprensione...

fatacarabina - remedios ha detto...

sussurrare va benissimo, magari non capisci subito ma poi ci si arriva. invece se si urla, beh, io un pochino mi inquieto. :)

Vale ha detto...

io parlo inglese e francesce, e qualche cosa di spagnolo... quindi puoi sempre usare il portoghese il finlandese il turco il giapponese e il greco antico...

però chiama te scusa!

Sapo ha detto...

Sussurrare in giapponese dev'essere fantastico... ma ancora di più deve essere fantastico qualcuno che ti sussurra in giapponese...

elena g. ha detto...

no no no, io voglio l'italiano, voglio capire quel che uno mi dice, che gusto c'è, sennò?

Laura S. ha detto...

Io so a malapena la mia lingua...E l'inglese maccheronico.
Quello tipo: dis is a dor - dis is a uindou - de chet is on de teibòl.
....Che ignorante sono.
(Ho notato negli ultimi tuoi post, una sottile componente erotica. Dovresti passare più tempo con la tua donna. XDDD)
:p
Ciao!

Chica ha detto...

io no ciò capito una cippalippa...chi deve sussurrare a chi?? e poi...se una donna sa troppe lingue non gode?? oppure si??? e se tutte ste lingue le sa un uomo??..boh....ma non bastava una lingua soltanto una volta (al massimo due..quella di lei e quella di lui attorcigliate)?????...scusate ma ..so antica io...:D

Alessandro Arcuri ha detto...

Beh 'scolta, se riesci a far eccitare una sussurrandole "keine gegenstaende aus dem fenster werfen" giuro che ti eleggo a mio eroe personale!

chiaratiz ha detto...

@alessandro: ahahahahah!

Laura S. ha detto...

@Alessandro: XD Detto terra-terra...Che fonchia vuol dire tutta quella roba?
Ora son curiosa.

NikkoHell ha detto...

@fata; secondo me anche l'urlo ha un che di liberatorio. cmq preferisco il morso.

@Vale: no no a te parlo solo di giardini e aiuole...:)

@Sapo: a me il giapponese mi intrippa mica troppo...

@Elena: per dirla come qualcuno che non ricordo...come sei italiana!!! :)

@LauraS: secondo me l'uomo più fa e più gli viene da fare. Secondo me eh...

@Chica: anche a 3 non è niente male

@Alessandro: ecco sì ora ti tocca tradurre. E comunque un brividino alla schiena me lo hai fatto venire hahaha!

ciacs ha detto...

in merito io ho due esperienze pregresse che non mi permettono di dare un giudizio:
1. tedesco con la erre moscia, era meglio non farlo parlare: voto 8 senza parole
2. italiano che parlava inglese, diceva cose zozze ma ce l'aveva piccolo: voto 3 (minuti)
La prossima volta proverò a sussurare "tu si na malatia" e/o ripetutamente "pucchiaccapucchiaccapucchiacca" usando la mia lingua madre e vediamo che ne esce, ma lo farò giusto per il progredire della scienza. Perchè per parlare dovrei assumere posizioni non compliant con i miei standard (the ciacs is under the table)

Bab ha detto...

Geniale... ma si puó salvare nella memoria questo post?

NikkoHell ha detto...

Non so. Io me lo sono tatuato sul petto. A uso e consumo di chi ne ha voglia.

*Vale ha detto...

-.-"

Post più popolari