martedì 6 novembre 2007

Sangue e Merda e Il Santo

Che poi Il Cuoco, Chef per gli amici, mica cucina solamente. Già perché ognuno di noi interpreta almeno due ruoli. Si sa, tagli al personale. Sindacalista. Turkmetal, la FIOM locale, lo ha allegramente coattato nelle proprie fila. E sono amici che torneranno utili.
Ma non parlavamo di politica. Non ce ne frega un cazzo di politica. La priorità è sopravvivere. Tornare in piedi o quasi a casa.

E sopravvivenza vuol dire anche Il Santo.

Il Santo ha il dono della parola che calma. Della parola che va dritta agli ormoni e li rilassa. E’ una figura che per venti giorni pare inutile. Ma poi se non c’è sono cazzi. Bitter cazzi.
Per due decadi ti sembrano tutte cesse. W la donna italiana. Ma il segnale di pericolo scatta quando il primo del gruppo sputa fuori le due fatidiche parole Beh però.
Beh però quella lì ha il lobo dell’orecchio che mi stuzzica. Beh però quella là col baffo mi intriga…sarà che mi è sempre piaciuto Buffalo Bill. Beh però che bella fronte spaziosa…sognavo di fare l’elicotterista sulle portaerei da bambino.
Il Santo ha tempismo. Non scherziamo. Ti lascia sfogare. Ma irrompe nel discorso un nanosecondo prima che il più arrapato esploda con un Beh io me la farei sta qua con sta voce così metallica. Pazientemente fa notare preveggente che no, non sarebbe decente farsi la colonnina che sputa i bigliettini del parcheggio. Ti parla del suo lindo amore per la sua donna.

Ma soprattutto quella sera ti farà dono del kit del trasfertista. Il KdF si tramanda di Santo in Santo. Il KdF si misura in Zettabyte. Triliardi di bit porno. Imparare a memoria tutti i film di Jenna Jameson è mandatorio per non rischiare l’arresto per molestie.
In casi estremi il Santo organizza terapie di gruppo. Unico divieto l’eiaculazione comunitaria. Per quella ognuno per cazzi suoi, nel senso letterale del termine.

La mattina seguente, al ritrovo in macchina occhiaie alla mano, il Santo interpreta il suo ruolo secondario di DJ. La scelta svaria tra Metal e Trash Metal. Il primo giorno rimpiangerete Tiziano Ferro. Il Secondo Eros Ramazzotti. Il Terzo la musica ottomana avrà il suo perché. Allo scoccare della prima settimana organizzerete cori su pezzi di Claudio Villa e Toto Cutugno.

E non pensiate che il Santo torni utile solo con robe tipo Ucraina e Venezuela. Nah nah nah. Ingenui che siete. Sugli altipiani sardi eviterà risse per avere la zampa dell’unica pecora. Nella steppa russa Babbo Natale non dovrà rivolgersi al KGB per lo stupro della sua renna.
Senza esagerare. Qua nessuno esagera.

Non è un caso se è successo durante una settimana di assenza del Santo.
Non è un caso se è successo un weekend senza Istanbul e senza la pasta di Chef.
Non è un caso. Qua nessuno esagera cazzo.

Jin è sparito.

Non abbiamo notizie da quindici giorni. Andato disappeared vaporizzato.
Non abbiamo idea di dove minchia sia.
Ma questo è il minimo. Come cristo lo diciamo a quelli a Roma? Sì non troviamo Jin, sì beh è sparito crediamo da sabato 8, sì oggi è 23, sì beh forse era di giovedì 13…
No, non si può. Acqua in bocca. A Roma nessuno deve sapere. Il Team si vede nei momenti di difficoltà. Chiamatela mafia, chiamatela come vi pare. Ma qua nessuno parla.
Puttana la miseria tocca ritrovarlo e in fretta.

Jin è sparito.

Jin dove sei? Noi ti siamo vicini. L’orologio lampeggia zero due punto zero zero. E siamo in macchina. Lo stereo urla Evanescence stasera. Going Under in versione acustica.

Jin questa è per te. Arriviamo.


5 commenti:

AngoloNero ha detto...

Stai scherzando, vero???

NikkoHell ha detto...

Qua nessuno esagero...cazzo...
:-)

Andrea OneHundred ha detto...

ma "going under" non la cantava Jenna in quel film lì..come si chiamava cazzo..? Ah sì era "The Cable-Lady plugs the cable under your desktop".
Grazie Santo, anche per questo.

Flavio ha detto...

che risate... che allietano la triste istanza del toro!

Lex ha detto...

Careful what you wish for... http://clubjenna.com/

Post più popolari