sabato 10 luglio 2010

Bloggando col Melafonino 1

Seduto al Coffee Bean del Low Yat Plaza. Kuala Lumpur. Ho appena scaricato un accrocco per postare roba con il melafonino, per provare a scrivere qualcosina in più. Considerando che questo è un paese più moderno del nostro, il wireless pubblico non è un concetto astruso...
Bevo un cappuccino in una specie di tinozza da due litri. Al tavolo vicino una famiglia di italiani. Si capisce subito. Lui ha le infradito, una polo rosa e gli occhiali poggiati sui capelli. Lo facciamo quasi solo noi sta cosa degli occhiali, già perchè portati in quel modo si lordano di un misto di lardo umano e smog, lo smardo. Con questi tre elementi si riconosce un connazionale nel 95% dei casi. Aggiungendo la depilazione delle sopracciglia, la percentuale schizza al 100%.
In effetti nel caso specifico siamo al 100%...
Ave Cesare.

5 commenti:

Erica ha detto...

E' vero.. razza italiana riconoscibile ovunque. Altro parametro di riconoscimento è il casino. Dove c'è baracca, c'è Italia!

ZioYkaro ha detto...

Ma loro hanno riconosciuto te?

NikkoHell ha detto...

Non credo. Però il tizio ha chiesto alla figlia di chiedere alla commessa la password per il wifi. mi aveva visto connesso e allora ha sfoderato subito il suo contro-iphone nero!

OneNightInPoang ha detto...

a me gli occhiali sui capelli non stanno.
ho la zucca troppo grossa e gli occhiali tendono a rotolare giù.

Bab ha detto...

Io ho i capelli secchi, posso tenerci gli occhiali? :D

Post più popolari